Ricerca

ISTI DAY è un evento di comunicazione e disseminazione a cadenza annuale, che focalizza sulle attività dell'istituto; è rivolto principalmente alla comunità ISTI ma è aperto a chiunque sia interessato a conoscere meglio il nostro istituto.

L'evento si apre con un intervento del Direttore che presenta lo stato dell’istituto ed un sintetico suo bilancio scientifico; successivamente, sono presentati i vincitori degli ISTI Awards. Segue poi un numero variabile di interventi che intende dare visibilità ai risultati scientifici più recenti, fornendo così una rappresentazione della varietà e vitalità della ricerca portata avanti in ISTI.

La partecipazione attiva dei laboratori a tutte le edizioni è ciò che rende ogni ISTI DAY un passaggio importante del percorso di crescita e condivisione dell'intero istituto.

ISTI DAY è un evento di comunicazione e disseminazione a cadenza annuale, che focalizza sulle attività dell'istituto; è rivolto principalmente alla comunità ISTI ma è aperto a chiunque sia interessato a conoscere meglio il nostro istituto.

L'evento si apre con un intervento del Direttore che presenta lo stato dell’istituto ed un sintetico suo bilancio scientifico; successivamente, sono presentati i vincitori degli ISTI Awards. Segue poi un numero variabile di interventi che intende dare visibilità ai risultati scientifici più recenti, fornendo così una rappresentazione della varietà e vitalità della ricerca portata avanti in ISTI.

La partecipazione attiva dei laboratori a tutte le edizioni è ciò che rende ogni ISTI DAY un passaggio importante del percorso di crescita e condivisione dell'intero istituto.

 

 

Di seguito vengono presentati alcuni dei prodotti software sviluppati dall'ISTI. Le descrizioni sono provviste dei link di riferimento alle pagine dedicate e ai relativi laboratori di ricerca.

Area Tematica: Networking
  • Sensorweaver
    Link: wnlab.isti.cnr.it/sensorweaver  Lab: WN

    SensorWeaver è una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni in ambito di Intelligenza Artificiale, basata su reti di sensori distribuiti. La piattaforma, inizialmente ideata nell'ambito dei progetti di ricerca universAAL, PERSONA e GiraffPlus, è stata aggiornata all'interno del progetto DOREMI.

Area Tematica: Software
  • KandISTI
    Link: fmt.isti.cnr.it/kandisti/  Lab: FMT

    KandISTi è un framework per l'esplorazione, l'analisi e la verifica tramite model checking di modelli specificati in una varietà di linguaggi e rappresentati tramite doubly labelled transition systems. Il framework supporta una logica temporale branching-time in cui è possibile specificare sia proprietà interne degli stati sia proprietà relative ad eventi. KandISTI comprende i tool UMC, VMC, FMC e CMC, accessibili online dal sito del laboratorio FMT. Dalla data della loro creazione, oltre venti anni fa, sono stati continuamente estesi ed aggiornati. Gli articoli che ne descrivono le funzionalità e le applicazioni hanno raccolto oltre 500 citazioni su Google Scholar.MOTHIA - Model Testing by Human Interrogations & Answers.

  • MOTHIA - Model Testing by Human Interrogations & Answers
    Link: labsedc.isti.cnr.it/tools/mothia Lab: SEDC

    MOTHIA supporta la convalida dei domain models, riducendo il divario di conoscenze che separa gli esperti di modellazione dagli esperti di dominio.

Area Tematica: Knowledge
  • gCube
    Link: www.gcube-system.org  Lab: InfraScience

    gCube è un sistema software progettato e sviluppato per la costruzione e l’operazione di infrastrutture su larga scala; fornisce ai propri utenti una ricca gamma di servizi per co-creare ambienti di ricerca virtuali e promuovere flussi di lavoro e pratiche di Open Science. gCube è il cuore dell'infrastruttura D4Science.org (www.d4science.org) tche gestisce 165 ambienti di ricerca virtuali,che a loro volta servono più di 12.000 utenti. Più di 150 articoli scientifici citano gCube.

  • D-Net
    Link: www.d-net.research-infrastructures.eu Lab: InfraScience

    Come naturale conseguenza della multidisciplinarietà della ricerca e dell’esigenza di accesso immediato alle informazioni digitali, le comunità di ricerca hanno bisogno di incrociare informazioni provenienti da fonti di dati eterogenee. Tale esigenza ha portato all’introduzione di una nuova classe di sistemi software, chiamati aggregative data infrastructures, il cui scopo è soddisfare le esigenze specifiche di raccolta, elaborazione e consumo di dati delle comunità.

    Il D-Net Software Toolkit è stato progettato e sviluppato per coadiuvare gli sviluppatori tramite un framework che minimizzi i costi di sviluppo e manutenzione di aggregative data infrastructure. D-NET supporta una Service Oriented Infrastructure (SOI) in cui la personalizzazione, l'apertura, la condivisione, il riutilizzo e l'orchestrazione dei servizi consentono modelli sostenibili di realizzazione e manutenzione di ADLS.

    Le organizzazioni possono scaricare e installare una selezione dei componenti del servizio D-NET per costruire la propria infrastruttura dati. D-Net è stato adottato da vari aggregatori nazionali (Recolecta, Spain: https://buscador.recolecta.fecyt.es/; CeON, Poland: http://agregator.ceon.pl/) and thematic infrastructures (Film archives: EFG, https://europeanfilmgateway.eu/; Cultural Heritage: HOPE https://www.socialhistoryportal.org/collections, Europeana https://www.europeana.eu/it; Epigraphy studies: EAGLE https://www.eagle-network.eu/; Scholarly Communication: OpenAIRE https://explore.openaire.eu).

  • NdLib
    Link: https://ndlib.readthedocs.io/en/latest/&emspgithub.com/GiulioRossetti/ndlib  Lab: KDD

    Un pacchetto software implementato in Python che permette di descrivere, simulare e studiare processi di diffusione su reti complesse.

  • TARE – Trigger-Action Rule Editor
    Link: tare.isti.cnr.it/RuleEditor/login  Lab: HIIS

    TARE è uno strumento per la creazione di regole di personalizzazione in ambienti che sfruttano le tecnologie dell’Internet of Things, da parte di persone non esperte di programmazione; diverse centinaia di regole sono già state create con questo strumento.

  • MAUVE++ - Multiguideline Accessibility and Usability Validation Enviroment
    Link: mauve.isti.cnr.it Lab: HIIS

    MAUVE ++ (Multiguideline Accessibility and Usability Validation Environment) è un sistema per valutare l'accessibilità dei siti web tramite il controllo del codice HTML e CSS attraverso linee guida. Fornisce risultati di convalida per diversi stakeholder e supporta la convalida delle linee guida W3C WCAG 2.1.

  • CTTE - ConcurTaskTrees Environment
    Link: https://giove.isti.cnr.it/lab/research/CTTE/home Lab: HIIS

    Il ConcurTaskTrees Environment (CTTE) è un ambiente per l’elaborazione e l'analisi di task models per comprendere e progettare applicazioni interattive, concentrandosi sulle attività umane da supportare.

Area Tematica: Visual
  • MeshLab
    Link: www.meshlab.net  Lab: VC

    MeshLab è il prodotto software più conosciuto del Visual Computing Lab, che ha una lunga tradizione nello sviluppo, nella gestione e nella distribuzione di prodotti open source per l'elaborazione di dati geometrici 3D e la loro visualizzazione. A partire dal 1995 il VCLab ha distribuito con successo molti strumenti open source per l'esecuzione di attività avanzate di elaborazione di mesh, dal calcolo delle triangolazioni di Delaunay (1995), al confronto di diverse rappresentazioni mesh-based (Metro 1997), ed infine per gestire l'elaborazione dei dati scansionati in 3D. MeshLab è un'applicazione open source per l’elaborazione di mesh triangolate, multipiattaforma, che include un ampio spettro di algoritmi per la ricostruzione da punti campionati, l'ottimizzazione e l’editing delle mesh. MeshLab è il più diffuso tra gli strumenti VClab-ISTI: sulla scena dal 2006, conta qualche milione di download, ha una base utenti stabile di centinaia di migliaia di utenti e quasi 10.000 articoli scientifici riportano il termine MeshLab e ne citano l’uso.

  • VCGlib
    Link: vcglib.net/ Lab: VC

    VCGlib è una libreria di livello professionale per eseguire un'ampia varietà di elaborazioni su mesh di triangoli, risolte in modo molto efficiente. La VCGLib e molte sue parti sono state concesse in licenza commerciale a varie società per l'uso in prodotti closed source (attività conto terzi del laboratorio).

  • 3DHop
    Link: 3dhop.net/ Lab: VC

    Lo sviluppo di tecniche di visualizzazione innovative ed efficienti è da tempouna delle linee di ricerca del laboratorio Visual Computing. Molte di queste attivitàhanno portato alla realizzazione di strumenti e librerie di visualizzazione interattiva. Attualmente uno degli strumenti più importanti è 3DHOP, un visualizzatore web personalizzabile e flessibile per risorse 3D, che è stato adottato da molte istituzioni e musei online per presentare in modo interattivo modelli 3D, in supporto sia alla fruizione che alle attività di studio ed analisi. Distribuito come risorsa open source, include manuali d’istruzione e tutorial.

  • Nexus
    Link: github.com/cnr-isti-vclab/nexus  Lab: VC

    Nexus è una libreria di rendering e compressione multirisoluzione che supporta la conversione di modelli monorisoluzione in un formato multirisoluzione adatto ed ottimizzato per lo streaming interattivo e la visualizzazione di modelli 3D ad alta complessità, sia su web che in locale.

  • MI-File: Metric Inverted File (NeMIS, 2008)
    Link: github.com/giamato/mi-file/ Lab: AIMH

    MI-File (Metric Inverted File) supporta la ricerca per similarità approssimata (approximate similarity search) in dataset di grandi dimensioni. Ad esempio, il motore di ricerca per immagini(mifile.deepfeatures.org), che permette la ricerca in un dataset di oltre 100 milioni di immagini, è basato sulla libreria MI-File. La tecnica si basa sulla trasformazione del dominio, in modo che gli oggetti da indicizzare (ad esempio le immagini) siano rappresentati da sequenze ordinate di oggetti di riferimento (Reference Objects - RO). La sequenza è ordinata in base alla distanza degli RO dall'oggetto rappresentato. La similarità tra due oggetti viene stimata calcolando la distanza Spearman Footrule tra le due sequenze di RO che li rappresentano: più simili sono i due oggetti, più simili sono le due sequenze di RO. L'indice si basa sull'uso di inverted files.

  • ChromStruct
    Link: www.researchgate.net/publication/326015440_Chromstruct_v42 Lab: SI

    TQuesto codice Python (v.2.7.10) fornisce una stima della struttura 3D della fibra di cromatina nei nuclei delle cellule, a partire da dati sperimentali di tipo Chromatin Conformation Capture sulla frequenza dei punti di contatto del DNA. L'unico input richiesto è un file di testo con la matrice delle frequenze di contatto. Il codice è dotato di un’interfaccia grafica che permette all’utente di regolare tutti i parametri liberi. La fibra di cromatina è inizialmente suddivisa in segmenti indipendenti, le cui conformazioni vengono valutate separatamente e in seguito modellate come singoli elementi di una fibra a più bassa risoluzione. L’algoritmo procede iterativamente fino al raggiungimento della minima risoluzione possibile. La catena a risoluzione piena viene quindi ricostruita tramite un'altra procedura iterativa.

Area Tematica: Flight and Structural Mechanics
  • NOSA-ITACA
    Link: www.nosaitaca.it/software  Lab: MMS

    NOSA-ITACA è un codice agli elementi finiti gratuito per la modellazione numerica del comportamento strutturale di edifici in muratura di interesse storico ed architettonico. NOSA-ITACA consente l'analisi statica di strutture realizzate con materiali elastici lineari e muratura. Adotta l'equazione costitutiva dei materiali non resistenti a trazione e modella la muratura come materiale elastico non lineare con resistenza a trazione nulla o debole e resistenza a compressione infinita o limitata. Il codice esegue analisi meccaniche di solidi in muratura in presenza di carichi termici, anche nel caso in cui le proprietà dei materiali dipendano dalla temperatura.

    Recentemente, sono stati implementati metodi numerici per problemi agli autovalori generalizzati, per l'analisi modale di strutture elastiche lineari.

    Il codice è a disposizione di enti privati e pubblici operanti nel campo della conservazione e salvaguardia del patrimonio culturale. NOSA-ITACA è in continua evoluzione e il suo sviluppo segue le linee di ricerca del laboratorio. L'ultima versione (non ancora rilasciata) del codice include algoritmi per la dinamica non lineare, linear perturbation e model updating.

Di seguito vengono presentate le infrastrutture sviluppate dall'ISTI. Le descrizioni sono provviste dei link di riferimento alle pagine dedicate all'infrastruttura e ai relativi laboratori di ricerca.

  • D4Science
    Link: d4science.org  Lab: InfraScience

    D4Science è un'infrastruttura per la gestione di dati scientifici che collega oltre 12.000 scienziati in più di 50 paesi, integrando dati eterogenei provenienti da più di 50 provider. L’infrastruttura supporta più di 55.000 modelli e algoritmi al mese, consentendo a livello mondiale l’accesso ad archivi di oltre un miliardo di informazioni di qualità, con una disponibilità del servizio del 99,8%. D4Science ospita più 150 ambienti di ricerca virtuale per servire in tutto il mondo comunità di ricerca in biologia, ecologia, ambiente, scienze sociali, patrimonio culturale e scienze statistiche.

  • OpenAIRE
    Link: www.openaire.eu  Lab: InfraScience

    L a missione di OpenAIRE è orientare la comunicazione accademica verso l'apertura e la trasparenza, facilitare modi innovativi per comunicare e monitorare la ricerca. Promuoviamo il dialogo sull’Open Science in relazione alle policies e alla loro attuazione in Europa e oltre. La nostra rete di 34 National Open Access Desk (NOAD) gestisce un help desk europeo che supporta una transizione coordinata verso l’Open Science. Forniamo servizi di interoperabilità per rendere connessa la ricerca, e consentire a ricercatori, fornitori di contenuti, finanziatori e amministratori della ricerca di adottare facilmente politiche Open Science.

  • SoBigData
    Link: project.sobigdata.eu/  Lab: KDD, InfraScience, HPC,

    L'infrastruttura digitale SoBigData offre accesso a oltre 205 risorse (dataset su tematiche sociali, algoritmi di analisi dei Big Data e courseware) per supportare i data scientist nell'esecuzione di esperimenti su larga scala. L'infrastruttura SoBigData è attualmente utilizzata da un vasto e diversificato gruppo di stakeholder, che comprende 120 aziende e oltre 4.700 utenti registrati, con picchi giornalieri di accessi ed esecuzioni nell'ordine dei milioni.

    L'infrastruttura SoBigData offre l'accesso a sei settori di competenza:

    • Dibattiti sociali e la disinformazione online, ove si studia come si creano le informazioni e come si evolvono e influenzano i dibattiti;
    • Città sostenibili per i cittadini, si concentra su sfide urbane omnicomprensive, per creare valore aggiunto per gli stakeholder urbani (popolazione, infrastrutture, ambiente e politiche) e fornire applicazioni per qualsiasi tipo di servizio per l'ecosistema della smart city
    • Demografia, economia e finanza 2.0, si misurano i modelli di benessere e povertà su scala locale e globale, fornendo ai governi e ai responsabili politici un’opportunità senza precedenti di fare previsioni a brevissimo tempo su quantità economiche rilevanti e confrontare diversi paesi, regioni e città;
    • Studi sulle migrazioni, i analizza lo sviluppo di nuovi metodi per lo studio del fenomeno migratorio, vigilando anche sulla protezione dei gruppi vulnerabili;
    • Scienza dei dati sullo sport, si combinano i dati con strumenti analitici per scoprire la complessità sottostante agli sport e affrontare diverse sfide impegnative;
    • Trustworthy Artificial Intelligence and Impact on Society fornisce un forum per studiare gli impatti dell'intelligenza artificiale sul futuro della società.

Web: http://library.isti.cnr.it

Responsabile: Silvia Giannini

La Biblioteca dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione, “A. Faedo” (ISTI) è stata fondata originariamente nel 1954 con il Centro Studi sull'Informatica Elettronica (CSCE) dell'Università di Pisa (poi IEI-CNR) ed è una delle più antiche biblioteche ICT in Europa.

Il personale della Biblioteca è responsabile della gestione dei prodotti della ricerca dell’ISTI e offre supporto nell’espletamento delle procedure richieste dai processi di valutazione della ricerca.

La Biblioteca è sede del Progetto di Servizio Civile Nazionale “Una Biblioteca Digitale CNR per la Scienza e la Tecnica: dal Prototipo al Servizio”.

Il personale della Biblioteca dell’ISTI gestisce il Servizio Biblioteca e Centro di Documentazione Scientifica dell’Area della Ricerca CNR di Pisa, curando e valorizzando il patrimonio bibliografico e documentario dell’ISTI e degli altri istituti afferenti all’Area della Ricerca CNR.

La biblioteca sostiene i principi dell'Open Science nelle sue diverse declinazioni. Oltre a proporre informazioni puntuali e aggiornate in materia attraverso il proprio sito, è concretamente impegnata nella realizzazione dell'Open Access. A tale scopo fornisce assistenza agli autori ISTI in tutti i processi di archiviazione, validazione e disseminazione dei risultati della ricerca, promuovendo l'accesso aperto e garantendo l'applicazione della Policy Open Access di istituto in vigore dal 1 gennaio 2018.

La biblioteca offre servizi a supporto delle esigenze informative del personale, favorendo l’accesso a numerose risorse, sia tradizionali che digitali:

  • Reference, assistenza bibliografica e orientamento nell’uso delle risorse
  • Acquisizioni
  • Catalogazione e conservazione
  • Fruizione
  • Prestito e prestito interbibliotecario
  • Document delivery

La Biblioteca è membro di associazioni e comitati nazionali e internazionali e collabora con diversi partners nei settori della letteratura grigia, biblioteche digitali, archivi istituzionali, open science, open access e valorizzazione delle risorse bibliografiche e documentarie.

L'accesso ai locali della Biblioteca è consentito a qualsiasi utente che abbia bisogno di utilizzare le risorse informative e documentali possedute dalla Biblioteca e/o reperibili attraverso il servizio.

Per saperne di più è possibile visitare il sito web della Biblioteca.

La produzione scientifica dell’ISTI è liberamente consultabile tramite ISTI Open Portal, un gateway sviluppato dall’Istituto con lo scopo di rendere accessibili e ricercabili i prodotti della ricerca depositati nell’Archivio Istituzionale CNR People.

L'ISTI sostiene e promuove i principi dell'Open Access, il movimento globale fondato per favorire l'accessibilità alla conoscenza e agevolare il progresso della ricerca e dell'istruzione. Dal 1° gennaio 2018 l'ISTI ha adottato una propria Policy istituzionale per l’accesso aperto e sviluppato delle Linee Guida per il deposito dei prodotti della ricerca in accordo ai principi espressi dalla Policy. L'ISTI ha inoltre istituito uno specifico gruppo di lavoro chiamato a monitorare l'applicazione della policy, fornire supporto tecnico agli autori e collaborare con la comunità Open Access italiana e internazionale.

Presentiamo di seguito alcune visualizzazioni grafiche sulla produzione scientifica dell’istituto negli ultimi 20 anni e sulla tendenza delle pubblicazioni in accesso aperto. L’apparente calo della produzione dell’istituto degli ultimi tre anni è in realtà legato ad un trend di notevole miglioramento della qualità delle pubblicazioni (meno conferenze e report ed un notevole miglioramento di numero e qualità delle pubblicazioni su rivista), anche innescato dalle regole di valutazione adottate dalle ultime tornate concorsuali.

ISTI ha l’obiettivo di promuovere la crescita professionale dei suoi giovani ricercatori, sia individuandone le punte di eccellenza mediante la valutazione della produzione scientifica, che supportando opportunità di crescita professionale mediante periodi di visita all’estero in primarie istituzioni accademiche.

A questo fine sono state create quattro tipologie di premi:

  • Young Researcher Award "Matteo Dellepiane" (YRA) – Premia ogni anno alcuni giovani ricercatori dell’istituto, selezionati in base alla loro produzione scientifica dell’anno in corso (due categorie: Beginners e Advanced – età <32 anni e <35);
  • Young Open Science Award (YOSA) – Seleziona i migliori open software/datasets create dai giovani ricercatori ISTI;
  • Grants for Young Mobility (GYM) – Finanzia le spese di viaggio e accommodation di periodi brevi spesi in qualità di visiting scientist presso primarie istituzioni accademiche e di ricerca internazionali (con limite di età fissato a 34 anni);
  • "ProgettISTI" – Finanzia lavori preliminari su proposte di progetto su cui sia esplicitamente prevista una collaborazione tra laboratori.

Tutte queste iniziative sono finanziate dall’Istituto, grazie alla quota parte dei finanziamenti esterni alla ricerca conseguiti dai ricercatori ISTI e devoluta alla copertura delle spese centralizzate di istituto.

Per maggiori dettagli e la lista dei vincitori:

Qui in calce la lista dei progetti di ricerca attivi a cui partecipa ISTI (sono tutti progetti finanziati da agenzie e istituzioni esterne ad ISTI, su call competitivi, presentati qui in ordine alfabetico). Maggiori dettagli sui singoli progetti e sulle relative attività di ricerca sono presentati sui siti web dei singoli laboratori di ricerca di ISTI.

4SECURAIL

FORMAL METHODS AND CSIRT FOR THE RAILWAY SECTOR

ACCORDION

Adaptive edge/cloud compute and network continuum over a heterogeneous sparse edge infrastructure to support nextgen applications

AI4EU

logo progetto AI4EU
AI4EU - A European AI On Demand Platform and Ecosystem

AI4Media

A European Excellence Centre for Media, Society and Democracy

ARIADNEplus Castelli

Advanced Research Infrastructure for Archaeological Data Networking in Europe - plus

ARIADNEplus Meghini

Advanced Research Infrastructure for Archaeological Dataset Networking in Europe - plus

ARTES 4.0

Advanced Robotics and enabling digital Technologies & Systems 4.0

BIECO

Building Trust in Ecosystems and Ecosystem Components

BigDataGrapes

Big Data to Enable Global Disruption of the Grapevine-powered industries

Blue Cloud

Blue-Cloud: Piloting innovative services for Marine Research & the Blue Economy

ChAALlenge

ChAALlenge

CHARITY

Cloud for Holography and Cross Reality

COVR

Being safe around collaborative and versatile robots in shared spaces

CYBERSEC4EUROPE

Cyber Security Network of Competence Centres for Europe

DESIRA

Digitisation: Economic and Social Impacts in Rural Areas

DESIRA NeMIS

Digitisation: Economic and Social Impacts in Rural Areas

EcoScope

Ecocentric management for sustainable fisheries and healthy marine ecosystems

EFG-DSI4-2

EFG-DSI4-2

EMPATHY

logo progetto EMPATHY
Empowering People in Dealing with Internet of Things Ecosystems

ENCORE

ENergy aware BIM Cloud Platform in a COst-effective Building REnovation Context

EOSC Future

EOSC Future

EOSC-Pillar

Coordination and Harmonisation of National Initiatives, Infrastructures and DataServices in Central and Western Europe

EOSCsecretariat.eu

EOSCsecretariat.eu - Setup and management of the EOSC Secretariat supporting the EOSC Governance

EV-CHIP

Electric Vehicles Charging Platform for Community Demand Response Aggregators

EVOCATION

Advanced Visual and Geometric Computing for 3D Capture, Display, and Fabrication

EXTENSION

“EXTENSION - nEXt generaTion augmENted reality touriSm enhancIng cultural heritage preservation”

HumanE-AI-Net

HumanE AI Network

HumMingBird

Enhanced migration measures from a multidimensional perspective

I-GENE

In-vivo Gene Editing by NanotransducErs

IDEHA

Innovazioni per l'elaborazione dei dati nel settore del Patrimonio Culturale

IMAGO

Index Medii Aevi Geographiae Operum

IT MATTERS

Methods and Tools for Trustworthy Smart Systems

KI-FOOT

Calzatura sensorizzata per l'analisi del cammino

LeADS

Legality Attentive Data Scientists

LIFE DeMo

logo progetto LIFE DeMo
Low Impact Fully Enanched Design Modeling (for Modern Housing)

MASTER

logo progetto MASTER
Multiple Aspects Trajectory management and Analysis

MedicalWasteTreating4.0

Sistema innovativo automatizzato per il trattamento e la nobilitazione dei rifiuti sanitari in chiave End of Waste

Mingei

Representation and Preservation of Heritage Crafts

MISURATORI FISCALI

Misuratori Fiscali

MobiDataLab

logo progetto MobiDataLab
Labs for prototyping future Mobility Data sharing cloud solutions

MOODWISE

Monitoraggio dinamico di ponti mediante reti di sensori wireless

MOVING

Mountain Valorization through Interconnectedness and Green Growth

NAUSICAA

NAUtical Safety by means of Integrated Computer-Assisted Appliances 4.0

NAUTILOS

logo progetto NAUTILOS
New Approach to Underwater Technologies for Innovative, Low-cost Ocean obServation

NAVIGATOR

An Imaging Biobank to Precisely Prevent and Predict cancer, and facilitate the Participation of oncologic patients to Diagnosis and Treatment

NESTORE

Novel Empowering Solutions and Technologies for Older people to Retain Everyday life activities

NILSME

Experimentation of the new Sentinel missions for the observation of inland water bodies on the course of the Nile river

OK-INSAID (HPC)

Operational Knowledge from Insights and Analytics on Industrial Data

OpenAIRE Nexus

OpenAIRE-Nexus Scholarly Communication Services for EOSC users

OpenAIRE-Advance

OpenAIRE Advancing Open Scholarship

OPTIMISED

Creazione di un percorso ottimizzato per il flusso dei dati e la gestione del paziente con quadro clinico e radiologico compatibile con COVID-19

OSIRIS - FO

Optical/SAR data and System Integration for Rush Identification of Ship models

PerformFISH

Consumer driven Production: Integrating Innovative Approaches for Competitive and Sustainable Performance across the Mediterranean Aquaculture Value Chain

PETAL

logo progetto PETAL
PErsonalizable assisTive Ambient monitoring and Lighting

PlatformUptake.eu

logo progetto PlatformUptake.eu
ASSESSING THE STATE OF ART AND SUPPORTING AN EVIDENCE-BASED UPTAKE AND EVOLUTION OF OPEN SERVICE PLATFORMS IN THE ACTIVE AND HEALTHY AGEING DOMAIN

PRAMA

Proteomics, RAdiomics & Machine learning-integrated strategy for precision medicine for Alzheimer’s

PRO-RES

PROmoting Integrity in the use of RESearch Results

ProCAncer-I

An AI Platform integrating imaging data and models, supporting precision care through prostate cancer’s continuum

RESISTO

Recupero di Sistemi Informativi STOrico-artistici per una rinnovata comunicazione del patrimonio

RISIS 2

European Research Infrastructure for Science, technology and Innovation policy Studies 2

RosS-BMP

Ross Sea Benthic Monitoring Program: new non-destructive and machine-learning approaches for the analysis of benthos patterns and dynamics

RTOD

Real-Time Object Detection mediante Machine Learning basato su tecnologia Low-Power GPU

SERENI

SERious gamEs con robot umanoidi per stimolare abilità cogNIitive e sociali negli anziani

Smart Converting 4.0

L’intelligenza artificiale al servizio dell’automazione avanzata, dell’integrazione e dell’advanced safety delle linee di converting del tissue e del nonwoven: lo smart converting 4.0

SNAPSHOT

Synoptic assessment of human pressures on key mediterranean hot spot

SoBigData++

SoBigData++: European Integrated Infrastructure for Social Mining and Big Data Analytics’ — ‘SoBigData-PlusPlus’

SoBigData++ (AIMH)

Social Mining and Big Data ++

SoBigData++ HPC

HPC chapter of SoBigData++

SoBigData++ IIT-CI

SoBigData++: European Integrated Infrastructure for Social Mining and Big Data Analytics’ — ‘SoBigData-PlusPlus’

SoBigData++ IIT-UI

SoBigData++: European Integrated Infrastructure for Social Mining and Big Data Analytics’ — ‘SoBigData-PlusPlus’

SoBigData++ InfraScience

SoBigData++: European Integrated Infrastructure for Social Mining and Big Data Analytics

SOUL

Sismologia urbana nel centro storico di Lucca

SPaCe

Smart Passenger Center

SSHOC

Social Sciences & Humanities Open Cloud

STINGRAY

logo progetto STINGRAY
SmarT station INtelliGent RAilwaY

TAILOR (InfraScience)

Foundations of Trustworthy AI - Integrating Reasoning, Learning and Optimization

TAILOR (KDD)

Foundations of Trustworthy AI - Integrating Reasoning, Learning and Optimization

TEACHING

logo progetto TEACHING
A computing toolkit for building efficient autonomousapplications leveraging humanistic intelligence

TiAssisto

Soluzioni per il monitoraggio clinico di pazienti in isolamento fiduciario a domicilio positivi al test per Covid-19 con associate o meno patologie croniche e situazioni di fragilità

TIGHT

Tactile InteGration for Humans and arTificial systems

Track and Know

Big Data for Mobility Tracking Knowledge Extraction in Urban Areas

VERO-CNR4C

VERO-CNR4C

Virus Memory

Virus Memory - SergenCovid19 (FOE 2020)

WADcher

logo progetto WADcher
Web Accessibility Directive Decision Support Environment

XAI

Science and technology for the explanation of AI decision making

I topics di Ricerca e Sviluppo sono raggruppati in aree temariche come segue:

Networking

Software

Knowledge

High Performance Computing

Visual

Flight and Structural Mechanics

I Laboratori di Ricerca di ISTI possono essere presentati raggruppandoli per Aree Tematiche. Ogni laboratorio trova su questo web una succinta descrizione; una presentazione più dettagliata è fornita dai siti web specifici di laboratorio.

Networking

Software

Knowledge

High Performance Computing

Visual

Flight and Structural Mechanics

Pagina 1 di 2